Morning at the Tate Modern

Scatti di giornate passate con mio fratello, a scoprire una città che sarà casa nostra.
Appena arrivata a Londra ho riabbracciato Tommy che si trovava già qui a studiare inglese. L’ho rivisto sotto casa, in una bella giornata di settembre. Il pomeriggio abbiamo fatto una passeggiate per le strade della città e il mattino dopo l’ho portato alla Tate Modern.
In quei giorni era allestita una splendida mostra dedicata a Malevich (che purtroppo non poteva essere fotografata), che ripercorreva tutte tappe della produzione artistica del genio che fondò il Suprematismo. Sala dopo sala, abbiamo ammirato ogni singola opera, con il nostro opuscolo in mano quasi fossimo in gita scolastica. E’ stato bellissimo vedere mio fratello rapito dall’arte.

Le Artist Rooms, sale dedicate a brevi mostre di singoli artisti, racchiudevano rispettivamente i lavori su carta di Louise Bourgeois e i celebri ritratti di Robert Mapplethorpe. Non poteva andarmi meglio.

Louise Bourgeoise è da sempre una delle mie artiste preferite ed è stato davvero interessante vedere una mostra che presentava un così largo numero di opere bidimensionali, nonostante Bourgeoise sia nota soprattuto per le sue sculture.
Stampe, disegni, libri… sono raccolti in queste quattro stanze dove si rimane incantati dalla potenza e delicatezza che vivono insieme nell’opera di questa grande artista.

Per finire in bellezza la giornata siamo andati a mangiare una bistecca da Sketch, dove mio fratello non era mai stato.
Per chi non lo sapesse Sketch non è un comune ristorante o sala da tè. Da sempre infatti collabora con artisti di arte contemporanea e designer, rendendo gli ambienti quasi surreali. I suoi famosi bagni sono uova giganti al cui interno voci umane o eco di foreste ti fanno compagnia e ti sembra quasi di ritrovati dentro un film di Kubrick, 2001: Odissea nello Spazio per la precisione.
La sala dove al pomeriggio si può prendere il classico tè inglese e che la sera diventa ristorante, cambia ogni 4/6 mesi e viene progettata da artisti diversi. In questo caso è David Shrigley che non solo ha tappezzato le pareti di centinaia di suoi disegni ma ha anche ideato tazze, piatti e saliere che si trovano ai tavoli…

 

IMG_5232
IMG_5231
IMG_5188
IMG_5212
IMG_5203
IMG_5199
IMG_5202
IMG_5205
IMG_5207
IMG_5198
IMG_5213

 

IMG_5217
IMG_5219
IMG_5215
IMG_5154
IMG_5162

 

IMG_5641
  • isa

    bellisime opere Ludo. I disegni della Bourgeoise sono strepitosi, ma la foto di Patti Smith come dire… iconica.
    Vorrei ricordare a chi volesse andare da Sketch di non prendere mai il tè con i pasticcini !!!